31 ottobre 2010

L'origine di una certa abilità

Ieri e oggi, in fiera, abbiamo arrotolato dei biglietti che ci serviranno per una pesca di beneficienza.
Mentre infilavo il biglietto nella forcina dell'apposito attrezzo, lo rigiravo e lo richiudevo con un anellino di plastica, mi sono ricordata che da piccola le suore ci facevano arrotolare i bilgietti attrorno ad uno stuzzicadenti.
Dovevo appoggiare un lembo sullo stuzzicadente, stingere tra pollice e indice con entrambe le mani, fare scorrere lentamente le dita facendo in modo che il biglietto si arrotolasse stretto stretto sullo stuzzicadente, altrimenti l'anellino non entrava.
Adesso mi spiego come mai, ai tempi d'oro, ero bravissima a fare i filtrini!

Di buon auspicio

Ieri due miei amici "diversamente giovani" mi hanno regalato un perizoma con su scritto:
Stasera si
Oggi mi hanno chiesto se ieri sera la tromba ha suonato.
Certo: IL SILENZIO...

22 ottobre 2010

Non ha prezzo

Asciugarsi i capelli al tepore della stufa non ha prezzo.
Solo se non devi comprare la legna.

Un tanto al chilo

Cliente: "Signorina, ho 3 ricaricabili e stavo valutando di portarle come aziendali. Che offerte ci sono?"
Pimpi: "Abbiamo diversi tipi di piani telefonici: a consumo o a pacchetto..."
Cliente: "No guardi, non mi ha capita. IO le porto 3 numeri! Per 3 numeri quanto mi fa?"
Pimpi:"Un numero 90 cent, 3 numeri 2 euro e 50" (mi sarebbe tanto piaciuto!)

17 ottobre 2010

Io con i bambini ci so fare 3

Con me i bambini non piangono a lungo.
Appena iniziano li restituisco ai genitori.

07 ottobre 2010

Io, a scuola, facevo queste cose qua

Compito a casa

Ricerca
Compito in classe

06 ottobre 2010

Consiglio n° 4: la prima parolina

La nascita di un figlio è un evento meraviglioso. Una nuova persona che ha vissuto per nove mesi dentrro di te ora fa parte della tua quotidianità. Ti riempie le giornate, ti monopolizza il pensiero. Ogni momento è per lui, ogni azione è pensata in sua funzione. Ogni sorriso, ogni smorfia ti mandano in paradiso. Ogni pianto, ogni lamento ti spaventano a morte.
Il suo essere ti ipnotizza, lo scruti, lo controlli ogni giorno è diverso. Quanti piccoli cambiamenti in poco tempo!
Il primo dentino, il secondo, i capelli che crescono, gli occhi che si fanno più intelligenti... Com'è bello condividere tutto questo con gli altri!
E poi finalmente la prima parolina! Non ti sembra vero, lo racconti a tutti, a quelli che incontri, a quelli che ti telefonano.
"Sai ieri per la prima volta ha parlato e ha detto MAMMA!"
Aaah, ha detto mamma...
E ti credo! Gli ha fracassato i marroni per mesi ripetendo solo ed esclusivamente* quella parola. Cos'avrebbe mai potuto dire di diverso il pargolo?

*mi correggo il mantra cambia non appena entra in casa il padre.

04 ottobre 2010

Revolving casalingo

Faccio le pulizie di casa in comode rate giornaliere e quando sono convinta di aver ormai estinto il mio debito mi ritrovo punto a capo.