14 marzo 2007

Coincidenze

Negli ultimi giorni, ripensando al mio passato recente, mi sono chiesta più volte se si può sentire la mancanza di qualcosa che non si è mai avuto.
Ieri sera mentre leggevo: Si disse che era una cosa ridicola. Non poteva sentire la mancanza di quello che non c'era mai stato. Eppure non poteva scrollarsi di dosso il senso di qualcosa di irrimediabilmente perduto, di terribilmente sbagliato. (Vino, patate e mele rosse, Joanne Harris. Garzanti)
Quando si dice le coincidenze...

3 commenti:

Iacob ha detto...

La cosa interessante delle coincidenze è che, ogni volta che ne capitana una, viene sempre il dubbio che non sia solo una semplice coincidenza.
CIAO!

Miss Golightly ha detto...

Già...
Nello stesso momento in cui noti la coincidenza stai pensando che non è una coincidenza che ti sia capitata una coincidenza. Ma è meglio smettere subito di pensarci altrimenti rischi di non uscirne più!

Anonimo ha detto...

la mia vita è piena stra imballata di coincidenze, come quella di tutti del resto. per me sono segni evidenti del volere di qualcuno/cosa di supremo che in quel modo vuole indicarci la strada migliore da seguire...., sta a noi poi essere pronti e fiduciosi nel recepire tali messaggi.
lornale for ever