05 settembre 2008

Devo smettere di guardare la tv di prima mattina

Qualche giorno fa, facendo colazione, guardavo distrattamente (io di prima mattina ho delle grosse difficolta’ a concentrarmi) la tv.
Al mattino in tv si susseguono abbastanza velocemente rubriche di ogni genere: cosa mettere nello zaino prima di partire per una gita a 4000 metri; le benefiche proprieta’ del gambo dell’erba gatta; buttati in piscina per ritrovare il tono del retro ginocchio; e via dicendo. Il tutto intervallato da tiggi’ di varia lunghezza e spessore.
Tra una crocchiata di cereali e l’altra sento una voce che chiede:
“Hai spesso una sensazione di sete?”
“Senti il desiderio di bere frequentemente?”
“Ti scappa sempre la pipi?” (forse non con questi termini)
Con il cucchiaio a mezzaria ho risposto: “Si, si, si…”

La voce continua: “Questi sono i primi sintomi del diabete.”

Allora mi sono immediatamente detta: ”Mi sta venendo il diabete! (da notare l’ottimismo della frase, non ho detto HO il diabete).

Qualche secondo dopo, svegliata completamente dallo spavento, ho completato le risposte alle tre domande”
“Hai spesso una sensazione di sete?” “Si, ma e’ estate e fa caldo e sudo e il mio corpo mi segnala che mi devo reidratare”
“Senti il desiderio di bere frequentemente?” “Si, infatti ho sete perche’ fuori ci saranno 40 gradi e in ufficio c’e’ una bora che neanche a Trieste che mi secca la gola.”
“Ti scappa sempre la pipi?” “Si, ½ litro d’acqua mi basta si e no due ore, voglio vedere se non mi scappa.”

Bene, problema risolto.
Ma non c'e' dubbo:non mi fa bene guardare la tv di prima mattina.
Immagine presa in prestito da qui

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Quanti bei post hai pubblicato in questi giorni??? Mi hai preso in contropiede e non sono riuscito a commentarne nemmeno uno. Comunque ti seguo sempre con piacere.
Giacomo

Miss Golightly ha detto...

Grazie Giacomo, questo blog continua a vivere solo grazie a te e ai complimenti che continui a farmi!
In questo periodo mi prude la tastiera, approfitto dei pochi momenti liberi per scrivere qualcosa, ma non bastano mai...
Le idee comunque ci sono e prima o poi...