13 gennaio 2009

Povera illusa

Avevo detto che poteva solo migliorare? Anzi, ne ero così sicura, non avevo nessun tipo di dubbio, ci credevo talmente tanto che l'avevo pure scritto.
Me tapina.
Lasciando perdere la settimana di cali della pressione che mi hanno afflosciata sul divano dalle 20 in poi. Perchè la pressione è precisa e puntuale nelle sue variazioni.
Domenica mi è scoppiato un bel raffreddore. Scoppiato nel senso della parola perchè ha fatto a brandelli il mio cervello, la mia memoria è a livelli senili, la mia concentazione è azzerata, la mia capacità di ragionamento inesistente. Ne è la prova il numero infinito di correzioni a cui sono state sottoposte queste poche righe.
Nemmeno l'antico rimedio della nonna, il latteegrappa, funziona. Me ne sono fatta un tazzone (io però ci metto il rum, che la grappa non mi piace) ci ho aggiunto una bella dose di zucchero per aumentare il grado alcolico...niente non l'ho neanche sentito. Allora ho provato col vin brulé, niente neanche quello, sono insensibile all'alcol.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Il raffreddore è veramente odioso!

Mi piace il tuo tentativo di contrastarlo con una bella sbronza... peccato non abbia sortito l'effetto desiderato.
Io comunque insisterei con qualche altro bicchierino di rum.

Speriamo in una rapida guarigione!
Giacomo

Pimpirulin ha detto...

E' quasi passato! E senza toccare medicine, solo rimedi naturali ;-).
L'importante è la costanza.
Se durava ancora un po' mi sarei dovuta iscrivere agli alcolisti anonimi...