12 maggio 2011

Decomplessata

Da adolescente collezionavo complessi. Crescendo ho fumato il calumet della pace con molti di loro.
Ho fatto pace con il mio naso che sembra essersi magicamente rimpicciolito.
Ho fatto pace con i miei denti sporgenti che si sono ribellati agli anni di apparecchio.
Ho fatto pace con le mie natiche mai abbastanza sode e alte.
Ho fatto pace con la mia cellulite che mi ha ricambiato non invadendo altre porzioni delle mie cosce.
Ho fatto pace con i miei fianchi larghi e i miei chili di troppo.
Ho fatto pace con i miei piedi, prima ancora del ritocchino.
Ho fatto (quasi) pace con il mio profilo che non mi piace ancora ma che a fatica riesco ad accettare.
Ho fatto pace con le mie gambe, all'inizio solo d'inverno inguainate da morbide calze.
Da un anno ho fatto pace anche con le mie gambe in estate. Peggio per voi!

4 commenti:

calendula ha detto...

anche io sono piena di complessi, ma ancora non ho fatto pace con i milioni di difetti che mi vedo

Pimpirulin ha detto...

Sai calendula, sono giunta alla conclusione che non mi posso e non mi devo vergognare delle cose di cui on sono responsabile. Se ho un brutto naso non è colpa mia. Se ho dei brutti piedi non ci posso fare nulla. E poi mica saranno tutti lì a guardarmi i piedi!

dokhi ha detto...

va bhe che era solo una birra ma sei sempre unica

Pimpirulin ha detto...

dokhi! habemus computer!