27 dicembre 2006

In quei giorni


In quei giorni sono lunatica con tendenza alla depressione.
In quei giorni mi sento gonfia come un pallone.
In quei giorni mi spuntano due canini da vampiro e ho una voglia matta di azzannare qualcuno al collo.
In quei giorni telefono a mio padre chiedendogli perche' si e' impegnato tanto per farmi nascere femmina (lo ha sempre sostenuto lui).
In quei giorni mangio un sacco di cioccolata.
In quei giorni soffro come una cane.
In quei giorni ripeto in continuazione:"Se fossi nata uomo...".
Una volta mia madre mi rispose:"Se fossi nata uomo a quest'ora avresti il fidanzato".
Da quel giorno ho ridotto drasticamente le mie frequentazioni gay.
(Per i digiuni di botanica, quella nella foto e' una camelia)

1 commento:

Elisella ha detto...

Io in quei giorni sparo ovuli come se fossi in Vietnam...