10 ottobre 2008

MySpace, Facebook e dell'amicizia

Ecco, rovinata la giornata. O almeno la mattinata.

Questa mattina trovo una mail in cui mi si prende in giro perche' una conoscente che non sopporto ha inserito una foto nel suo facebook (chissa' se si dice cosi') nella quale ci sono anche io.

Le ho gentilmente chiesto di toglierla. E lei si e' risentita perche' mi "riteneva un'amica".

E poi ha ricambiato il favore al delatore rivelandomi che anche lui ha inserito una foto in cui c'e' la mia faccia.


E qui mi sono veramente girate le mezze mele.


Punto 1) Se non mi sono iscritta in nessuno dei due siti, ci sara' un perche'. Non ti viene in mente che questa smania di apparire sempre e comunque forse non mi appartiene?


Punto 2) Perche' devi pensare che a te piace metterti in mostra questo valga anche per gli altri?


Punto 3) Visto che quella e' la mia faccia, non potresti avere almeno la delicatezza di chiedermi se mi fa piacere ed eventualmente farmi scegliere la foto da rendere pubblica?




Ma soprattutto, possibile che per ottenere dell'amicizia basti un click?


4 commenti:

Panz ha detto...

ma porcavacca davvero!!! senti, volevo sapere: non è che hai una tua foto carina che così la uso per il mio profilo di facebook dato che io sono un mezzo cesso munito??? ;-)

piacere!
panz

Pimpirulin ha detto...

Piacere mio, Panz.
Non ci provare, non ho nessuna intenzione di piazzare il mio faccione su Facebook. E poi non e' detto che ti convenga ;o).
Ciao!

Anonimo ha detto...

L'altro giorno sono stato additato come il solito "strano" perché ho dichiarato la mia indifferenza al fenomeno Facebook. Ho scoperto però che è un ottimo pacificatore, pare infatti che ci sia un giro di contatti tra gente che fino a ieri si è sputata reciprocamente veleno ma.... nel nome della lista di amicizie più lunga ongni sgarro passato è dimenticato. Mah!!
Ciao
Bello il nuovo restyling!

GIACOMO

Pimpirulin ha detto...

Conosco gente che farebbe carte false per avere sempre piu' "amici" in Facebook. Come se fosse una nota di merito o qualcosa di cui vale la pena pavoneggiarsi.
Io sono dell'opinione che
1)se non frequento una persona nella vita ci sono dei validi motivi, non sara' un link a farmi cambiare idea.
2) se ci sono persone che nella vita non mi vogliono frequentare non vedo perche' devo andarle a cercare in internet: chi non mi vuole non mi merita!
Infine, non mi piace farmi i fatti degli altri e non volgio che gli altri si facciano i miei.

Orgogliosa di essere strana, antica e asociale se questo vuol dire stare fuori da Facebook!