13 dicembre 2010

Che peso la spesa

Mentre faccio la spesa faccio attenzione a prendere prodotti con imballaggi riciclabili, il meno ingombranti possibili. Mi leggo tutte le etichette per essere sicura che non ci siano ingredienti animali come lo strutto, gli omega 3 ricavati dai pesci. Scelgo il più prodotti a km zero o giù di lì, ma spesso non sono biologici. Se scelgo quelli biologici so di aver contribuito ad inquinare la terra. Le uova, poi! Ho imparato a memoria tutti i codici così non sbagli: 0 uova bio, 1 uova da galline allevate all'aperto, 2 a terra, il 3 non lo prendo nemmeno in cosiderazione. Ma le galline che fanno le uova bio dove sono state allevate? Oddio mica in gabbia spero?
Ho preso tutto, metto nella mia borsa riciclabile (bellissima, rossa con un codice a barre tutto colorato).
Inserisco la borsa pesantissima nel bagagliaio della macchina che va a metano così risparmio e inquino poco.
Torno a casa, accendo la stufa a legna, ripongo tutte le cose al loro posto, mi stendo sul divano e sniffo del bostick.

3 commenti:

mgg64 ha detto...

A! il bostick....che meraviglia di sensazione...ti pare quasi di avere delle galline per casa che ti spiattellino là per là delle uova freschissime....

Pimpirulin ha detto...

Sei sicura che sia solo bostick? E se lo è, quanto te ne sei sniffata per raggiungere questo risultato?

mgg64 ha detto...

no non era solo il bostick..gli antidepressivi a volte fanno miracoli.