03 marzo 2009

L'elogio della stravaganza

Domenica scorsa sono stata all'inaugurazione della mostra fotografica del mio amico Gian Luca al castello di San Martino della Vanezza.
Ho avuto l'onore di vedere un mio ritratto aprire la mostra e il piacere di vedere i suoi bei lavori esposti in una cornice affascinante.
Gian Luca, durante la presentazione, è stato definito un "aggregatore". Questo aggettivo gli calza a pennello! All'inaugurazione erano presenti molte persone, tutte diverse. Quello che le accumunava, oltre all'amicizia con Gian, era l'essere, chi più chi meno, stravaganti.
Ognuno con una sua particolarità, tutti indifferenti alle mode e ai dictat della società odierna, tutti così diversi dalle persone che quotidianamente mi circondano.
E' stata un'iniezione di energia, di allegria. Ho ritrovato il mondo che frequentavo quand'ero più giovane, che è il mio mondo, e che ora è sempre più difficile da ritrovare.
Grazie Gian Luca!


Per chi avesse la curiosità di conoscere il vero volto di Pimpirulin il percorso nel sito di Gian è il seguente:
  • Galleria
  • Ritratti
  • Contrasto

2 commenti:

louisette ha detto...

mancavano soltanto 2 scemi col cane che,orrore, non avevano trovato il castello....(senza parole!)

Pimpirulin ha detto...

Non trovare il castello, questa e' la vostra stravaganza!
Si sposa bene con l'atmosfera della giornata.